?>
Logo Goals and Glamour
Dochter Van der Meyde eist dik geldbedrag, krijgt tweedehands iPhone
© Instagram

Het was zo’n mooi plaatje voor de media: Andy van der Meyde die zijn vervreemde dochters na 11 jaar weer in de armen sloot. Maar helaas, het steekt allemaal héél anders in elkaar.

De 14-jarige Isabella liet eergisteren weten van haar vader te walgen, en ook de hereniging bleek geen gezellig onderonsje. Volgens De Telegraaf was er gedurende de ontmoeting een advocaat present, die Andy namens zijn dochters een gepeperde rekening presenteerde.

De advocaat eiste een handtekening van de oud-voetballer, maar die beweert dat hij dat geld simpelweg niet kàn ophoesten. “Ik ben geen miljonair meer, ik heb dat soort bedragen niet”, laat de goedlachse Arnhemmer aan De Telegaaf weten.

Het verjaardagscadeautje dat Andy Isabella onlangs stuurde, een tweedehands iPhone, zou niet in goede aarde zijn gevallen bij dochterlief. Zou dat dan de reden van haar venijnige Instagram-post zijn?

Questa lettera la dedico a una delle persone che doveva essere una delle più speciali per me, ma che purtroppo non lo è. Caro Andy, oppure dovrei chiamarti papà? Anche se non so come si dice. Ho fatto questo collage per farti vedere solo delle minime e poche foto della nostra vita, per farti vedere che siamo cresciute senza di te, ma solo con la forza di nostra madre, la donna più forte del mondo. Voglio farti capire quante cose ti sei perso di noi. Ogni sorriso, ogni pianto, ogni difficoltà, tu ti sei perso ogni momento della nostra vita. Non ci sei mai stato, MAI! Quando abbiamo fatto quell'incontro il mese scorso che sei venuto qui, ero felice in un certo senso perché pensavo che finalmente avrei potuto avere un padre, che si prendesse cura di me, che si preoccupasse per me, che mi avrebbe fatto felice.. e invece mi hai solo deluso ancora più di prima. Anche questo mio compleanno non ti sei fatto vivo. Per la dodicesima volta. Non mi hai neanche chiamato per farmi gli auguri.. sono ancora molto triste per questa cosa. Però mi fa ancora più schifo pensare che le persone pensino che tu sia un padre fantastico. Visto che tu sei un "personaggio pubblico" vero? Proprio così un "personaggio", niente di più. Poi ancora lo dico quando ci siamo visti pensavo che si sarebbe risolto tutto, e invece va ancora peggio di prima.. hai voluto comprare me e mia sorella con 250€. Hai voluto comprare la nostra immagine. Hai voluto sfruttarci solamente per farti pubblicità. Non sei un'uomo degno di chiamarti né uomo né Padre. È ora di aprire gli occhi Andy.. è ora di capire che non esiste solo la fama e soldi.. ma esiste anche una cosa chiamata "AMORE". Anche se pensò che tu non saprai mai cosa voglia dire. Scrivo questa lettera per fare uscire la verità. Perché la vita non è un film. Le cose non spariscono con uno schiocco di dita. Come noi due, io e mia sorella non possiamo sparire, perché siamo tue figlie, anche se fai finta che non sia così. Adesso so quanto valgo per te "papà". Grazie per non esserci mai stato… @andyvandermeyde #mystory#mylife#laverità#netherland#netherlands#italy#condividete

A post shared by Isabella Van Der Meijde (@belli_redtoosiepop) on

Na 7 jaar heb ik mijn kinderen weer vastgehouden.Het mooiste gevoel dat er bestaat! #ikbeneenrijkman #❤️ #gelukkig #mijn #kinderen #hetbelangrijkstewateris #?

A post shared by Van Der Meyde ?????? (@andyvandermeyde) on

 

Trending

Versch!